La bellezza che cura. ACOSI, associazione degli ospedali storici italiani incontra il Ministro Speranza

5 maggio – La delegazione di ACOSI, guidata dal Presidente dott. Edgardo Contato, questa mattina ha incontrato il Ministro della Salute, On. Roberto Speranza.

Nel corso del colloquio, il Presidente dott. Contato oltre a presentare l’Associazione, ha illustrato alcuni dei progetti messi in campo per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico degli Ospedali e ha comunicato alcuni dei prossimi appuntamenti più rilevanti, come l’assemblea che si terrà a Venezia nel mese di novembre. I rappresentanti delle altre sedi ospedaliere presenti all’incontro hanno illustrato al Ministro le caratteristiche delle rispettive realtà. Il Ministro Speranza si è dimostrato particolarmente interessato alle iniziative, cogliendo sia le criticità che le opportunità della gestione di simili luoghi, autentici giacimenti culturali, poco noti al pubblico, ma nei quali ancora oggi vengono erogate cure e servizi. Proprio per questo il Ministero della Salute concederà il patrocinio alla Prima Giornata Nazionale Ospedali Storici Italiani che l’Associazione sta organizzando.

Presenti all’incontro i rappresentanti delle cinque città fondatrici: per Venezia il Presidente ACOSI e Direttore Generale della Ulss 3 Serenissima, Edgardo Contato e Mario Po’, Direttore del Polo Culturale e Museale della Scuola Grande di San Marco; per Milano Marco Giachetti, Presidente della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, e Paolo Galimberti, Responsabile dei Beni Culturali del Policlinico di Milano; per Roma il Vice Presidente ACOSI e Direttore Generale della ASL Roma 1, Angelo Tanese; per Napoli Gennaro Rispoli, Presidente de’ Il Faro di Ippocrate Museo Arti Sanitarie Ospedale degli Incurabili; per Firenze il Direttore Generale Azienda Usl Toscana centro, Paolo Morello Marchese e Giancarlo Landini, Presidente Fondazione Santa Maria Nuova.

Ricordiamo che aderiscono ad ACOSI enti sanitari ed ospedalieri ed altri soggetti pubblici o privati dotati di un patrimonio storico e di beni museali. L’associazione è stata costituita nel 2019.

Video
https://youtu.be/gPngqy0Xh-w